Avventura

Voglia di provare sensazioni forti? In Val Brembana trovate diverse proposte per esperienze da brividi da soli o in compagnia: sport acquatici, equitazione, parapendio e molto altro, circondati da splendidi scenari alpini.

Gli itinerari in Val Brembana

VALTORTA

Sembra un'escursione impegnativa ma sicuramente sarà gratificante!
L'itinerario nella verde Valle dell’Olmo in Valle Brembana (Bg) copre una lunghezza considerevole di 40 km, con un tempo previsto di circa 4 ore.
La difficoltà è classificata come difficile, principalmente a causa del dislivello e delle strade sterrate lungo il percorso.

La partenza e l'arrivo sono entrambi a Olmo al Brembo, il giro ad anello presenta un'altitudine minima di 550 metri e un massimo di 1400 metri, garantendo una buona variazione di altitudine durante il viaggio. Il dislivello totale è di 1300 metri, il che implica alcune salite impegnative ma anche delle discese ripide che potrebbero richiedere abilità nella guida.

È importante prepararsi adeguatamente per un'escursione del genere, assicurandosi di avere l'equipaggiamento giusto e una buona condizione fisica. Buon divertimento e buona esplorazione della bellissima Valtorta!

Valtorta è un piccolo borgo incastonato tra i monti il cui nome deriva proprio dalla conformazione tortuosa del territorio.
È una meta turistica interessante: d’estate è ideale per escursioni in montagna e passeggiate nelle piccole frazioni del paese, d’inverno si può sciare sulle nevi di  Valtorta- Piani di Bobbio.

Sede dell’Ecomuseo dell’Alta Valle Brembana, ogni angolo è testimonianza delle attività tradizionali del territorio brembano.

  • Lunghezza (m)
    40000
  • Durata (h)
    4
  • Difficoltà
    Escursionisti esperti
  • Dislivello (m)
    1300 - ND

Contrade Branzi

Partenza da Branzi via Gardata verso via Rivioni. In via S.Rocco  si percorre il sentiero 117 in direzione Belfiore, piccola frazione con la presenza di una chiesina dedicata a San Pantaleone e a Santa Barbara, protettrice dei cavatori. Quindi si prosegue verso frazione Cornello con vista sulla Cascata e su tutto Branzi. Ritorno al paese dalle scalette. 
  • Lunghezza (m)
    6000
  • Durata (h)
    ND
  • Difficoltà
    Turistico
  • Dislivello (m)
    376 - ND

Dossena Lepreno

Il percorso da Dossena a Lepreno è un'altra avventura stimolante!
Con una lunghezza di 35 km e un tempo previsto di circa 4 ore, offre un'opportunità eccitante per esplorare la zona circostante a San Pellegrino Terme.

Questo itinerario è classificato come difficile, principalmente a causa del dislivello e delle strade sterrate lungo il tragitto. La partenza e l'arrivo sono entrambi a San Pellegrino Terme, con un'altitudine minima di 350 metri e un massimo di 1100 metri.
Il dislivello totale è di 1300 metri, quindi ci si può aspettare una variazione significativa di altitudine lungo il percorso.

Come sempre, è consigliabile prepararsi adeguatamente per un'escursione del genere, assicurandosi di avere l'attrezzatura appropriata e una buona forma fisica.
Divertiti esplorando questo sentiero in Valle Brembana!

Oltre alla famosa e splendida San Pellegrino Terme, per continuare l’esperienza adrenalinica Dossena offre varie esperienze, dal Ponte del Sole al Parco Speleologico in Miniera, oltre che al punto panoramico denominato “Il Becco”.

Sempre lungo l’itinerario nella zona di Santa Croce una panchina gigante per ammirare la vallata vi aspetta per bellissimi scatti da condividere!
  • Lunghezza (m)
    35000
  • Durata (h)
    4
  • Difficoltà
    Escursionisti esperti
  • Dislivello (m)
    1300 - ND

I luoghi e le attività

Le promozioni e le strutture

Daiana Bariani AMM

Daiana Bariani AMM

Daiana Bariani Accompagnatore media montagna

Saras Italy

Saras Italy

Desideri un'esperienza su misura per te, i tuoi amici o il tuo gruppo di lavoro? Oppure vuoi viaggiare da solo ma partecipare a emozionanti attività con altri? Benvenuti in Italia! Sara Grytting, imprenditrice e creativa appassionata dell'aria aperta, che ha lasciato la Svezia,  precisamente Göteborg, per trasferirsi nella splendida Valle Brembana, in provincia di Bergamo.Qui la sua vita ruota attorno al lavoro, alle escursioni e alle avventure in mountain bike tra le montagne. Con l'aiuto di amici, guide locali e persone del posto, ti offre un'esperienza autentica, condividendo con te le delizie culinarie e le sfide che questa meravigliosa natura ci propone.Insieme al gruupo si crea un'atmosfera familiare. Ti mostreremo i nostri luoghi preferiti, visiteremo aziende locali, degusteremo le bollicine della Franciacorta o ci sfideremo con attività all'aperto immersi nella natura.Inoltre siamo vicini a Bergamo, Milano e ai suggestivi laghi d'Iseo e di Como. Aggiungeremo un tocco di magia alla tua vacanza tra montagna e città.

Gli eventi in programma

01 giugno 2024

Visite alle Grotte del Sogno

San Pellegrino Terme
Visite guidate presso le Grotte del Sogno di San Pellegrino Terme, in località Vetta.
Le Grotte del Sogno sono state le prime Grotte valorizzate turisticamente della Lombardia. Durante le visite è possibile ammirare innumerevoli esemplari di sagome scultoree e di concrezioni dai colori e forme singolari, oltre che di stalattiti e stalagmiti, formatesi con il passare dei secoli.

Consulta il sito www.road470.com per scoprire le aperture e per prenotare.

E' obbligatoria la prenotazione.

Per info:
470road@gmail.com | 034521020

In caso di forte maltempo l'apertura delle grotte viene sospesa.

23 giugno 2024

Trekking sulle Orobie

Cusio
Amici escursionisti,
Preparate gli scarponi e lo zaino, domenica 23 giugno vi aspetta una classica delle escursioni trekking sulle Orobie.
Laghetti di Ponteranica (2115 m) e Monte Mincucco (2001 m), con partenza dai piani del Monte Avaro.
Cammineremo tra alpeggi, laghetti alpini, gli affioramenti violacei di Verrucano lombardo, le splendide fioriture estive delle Orobie e il panorama mozzafiato della Val Moresca dalla cima del Mincucco.Itinerario ad anello di circa 11,8 km con 670 m cumulativi di dislivello (+);Livello di difficoltà grado (E) escursionistico, si cammina con passo deciso su sentieri di montagna non impegnativi tecnicamente parlando. Richiesto buono stato di salute, scarpe e abbigliamento da trekking. PROGRAMMA
Ci vediamo alle 7.30 a San Pellegrino Terme (piazzale del mercato), poi transfer in auto fino al rifugio del monte Avaro, da cui parte il nostro trekking. Pranzo al sacco.
Rientro alle macchine previsto per le 17.30.
POSTI LIMITATI

23 giugno 2024

Visita alle Grotte delle Meraviglie

Zogno
Il complesso delle Grotte delle Meraviglie si apre entro il bancone calcareo di color grigio chiaro che sovrasta la provinciale per la valle Brembana in prossimità della galleria di Zogno. La formazione geologica è quella denominata “Calcare di Zù” ricca di coralli, del Retico Inferiore. Il complesso ha due accessi. Quello superiore è costituito da una stretta apertura (Büs de la Marta) situata in località Ravagnì, che consente la discesa lungo una serie di pozzi verticali, con un dislivello complessivo di 60 metri circa. L’ingresso inferiore, ubicato nel parco sovrastante la provinciale per la valle Brembana, offre in alternativa una comoda via di accesso alle grotte, lungo una galleria artificiale, scavata nella roccia, lunga 73 metri, con andamento sinuoso e in leggera salita fino a raggiungere la grotta più interna. Il complesso delle Grotte delle Meraviglie, pur nella sua modesta estensione, presenta spunti di notevole interesse sia per la comprensione delle vicende geologiche legate alla formazione della cavità, sia per i fenomeni carsici che vi sono riccamente rappresentati. Le grotte devono la loro fama alla generosità e alla tenacia di Ermenegildo Zanchi che ne fece una delle prime grotte turistiche d’Italia nel 1939.

Prenotazione sul sito grottedellemeraviglie.com. Durante queste giornate l’orario delle escursioni è dalle 14,30 alle 17,00 secondo i turni prestabiliti.
La visita alle grotte richiede circa 45 minuti.

Per prenotazione di altre date per gruppi o scuole Telefonare al 366‐4541598 (ore serali) oppure scrivere via e-mail a: giovanni@grottedellemeraviglie.com

Si raccomanda abbigliamento sportivo e scarpe antiscivolo. Temperatura interna alle grotte 12°C.

 
Con le Grotte delle meraviglie i turisti si possono affacciare al mondo geologico visitando un capolavoro della natura a pochi chilometri da Bergamo a Zogno in Valle Brembana.


01 luglio 2024

Visite alle Grotte del Sogno

San Pellegrino Terme
Visite guidate presso le Grotte del Sogno di San Pellegrino Terme, in località Vetta.
Le Grotte del Sogno sono state le prime Grotte valorizzate turisticamente della Lombardia. Durante le visite è possibile ammirare innumerevoli esemplari di sagome scultoree e di concrezioni dai colori e forme singolari, oltre che di stalattiti e stalagmiti, formatesi con il passare dei secoli.

Consulta il sito www.road470.com per scoprire le aperture e per prenotare.

E' obbligatoria la prenotazione.

Per info:
470road@gmail.com | 034521020

In caso di forte maltempo l'apertura delle grotte viene sospesa.

07 luglio 2024

Visita alle Grotte delle Meraviglie

Zogno
Il complesso delle Grotte delle Meraviglie si apre entro il bancone calcareo di color grigio chiaro che sovrasta la provinciale per la valle Brembana in prossimità della galleria di Zogno. La formazione geologica è quella denominata “Calcare di Zù” ricca di coralli, del Retico Inferiore. Il complesso ha due accessi. Quello superiore è costituito da una stretta apertura (Büs de la Marta) situata in località Ravagnì, che consente la discesa lungo una serie di pozzi verticali, con un dislivello complessivo di 60 metri circa. L’ingresso inferiore, ubicato nel parco sovrastante la provinciale per la valle Brembana, offre in alternativa una comoda via di accesso alle grotte, lungo una galleria artificiale, scavata nella roccia, lunga 73 metri, con andamento sinuoso e in leggera salita fino a raggiungere la grotta più interna. Il complesso delle Grotte delle Meraviglie, pur nella sua modesta estensione, presenta spunti di notevole interesse sia per la comprensione delle vicende geologiche legate alla formazione della cavità, sia per i fenomeni carsici che vi sono riccamente rappresentati. Le grotte devono la loro fama alla generosità e alla tenacia di Ermenegildo Zanchi che ne fece una delle prime grotte turistiche d’Italia nel 1939.

Prenotazione sul sito grottedellemeraviglie.com. Durante queste giornate l’orario delle escursioni è dalle 14,30 alle 17,00 secondo i turni prestabiliti.
La visita alle grotte richiede circa 45 minuti.

Per prenotazione di altre date per gruppi o scuole Telefonare al 366‐4541598 (ore serali) oppure scrivere via e-mail a: giovanni@grottedellemeraviglie.com

Si raccomanda abbigliamento sportivo e scarpe antiscivolo. Temperatura interna alle grotte 12°C.

 
Con le Grotte delle meraviglie i turisti si possono affacciare al mondo geologico visitando un capolavoro della natura a pochi chilometri da Bergamo a Zogno in Valle Brembana.


12 luglio 2024

Concorso per auto e moto d'epoca

San Pellegrino Terme
XIX edizione

Le auto e le moto fino agli anni '40
Cent'anni di MG
Settant'anni di Mercedes 300 sl
Le sei otto cilindri fino agli anni '70


PROGRAMMA

VENERDì 12 LUGLIO:
Alle ore 9:00 raduno a San Pellegrino Terme per tour turistico delle prealpi orobiche. Pernottamento a Selvino.

SABATO 13 LUGLIO:
Auto Ore 14:00 raduno ed esposizione delle vetture a villa Gromo.
Moto: rientro a San Pellegrino con passaggio esposizione alla Villa Gromo di Mapello
Auto e moto Ore 21:00 Cena di gala per tutti i partecipanti presso Villa Gromo.

DOMENICA 14 LUGLIO:
Auto e moto: ore 10:00 San Pellegrino Terme, Viale Papa Giovanni. Esposizione di tutti i mezzi partecipanti al concorso.
Ore 12:00 presentazione progetto classica ed accessibile di AsiSolidale
Ore 13:00 pranzo finale e premiazioni


Il Club Orobico e il Gruppo Veterani San Pellegrino Terme vi augura un buon rientro e ringrazia della vostra partecipazione
20 luglio 2024

Visita alle Grotte delle Meraviglie

Zogno
Il complesso delle Grotte delle Meraviglie si apre entro il bancone calcareo di color grigio chiaro che sovrasta la provinciale per la valle Brembana in prossimità della galleria di Zogno. La formazione geologica è quella denominata “Calcare di Zù” ricca di coralli, del Retico Inferiore. Il complesso ha due accessi. Quello superiore è costituito da una stretta apertura (Büs de la Marta) situata in località Ravagnì, che consente la discesa lungo una serie di pozzi verticali, con un dislivello complessivo di 60 metri circa. L’ingresso inferiore, ubicato nel parco sovrastante la provinciale per la valle Brembana, offre in alternativa una comoda via di accesso alle grotte, lungo una galleria artificiale, scavata nella roccia, lunga 73 metri, con andamento sinuoso e in leggera salita fino a raggiungere la grotta più interna. Il complesso delle Grotte delle Meraviglie, pur nella sua modesta estensione, presenta spunti di notevole interesse sia per la comprensione delle vicende geologiche legate alla formazione della cavità, sia per i fenomeni carsici che vi sono riccamente rappresentati. Le grotte devono la loro fama alla generosità e alla tenacia di Ermenegildo Zanchi che ne fece una delle prime grotte turistiche d’Italia nel 1939.

Prenotazione sul sito grottedellemeraviglie.com.
La visita alle grotte richiede circa 45 minuti.

Per prenotazione di altre date per gruppi o scuole Telefonare al 366‐4541598 (ore serali) oppure scrivere via e-mail a: giovanni@grottedellemeraviglie.com

Si raccomanda abbigliamento sportivo e scarpe antiscivolo. Temperatura interna alle grotte 12°C.

 
Con le Grotte delle meraviglie i turisti si possono affacciare al mondo geologico visitando un capolavoro della natura a pochi chilometri da Bergamo a Zogno in Valle Brembana.


21 luglio 2024

Visita alle Grotte delle Meraviglie

Zogno
Il complesso delle Grotte delle Meraviglie si apre entro il bancone calcareo di color grigio chiaro che sovrasta la provinciale per la valle Brembana in prossimità della galleria di Zogno. La formazione geologica è quella denominata “Calcare di Zù” ricca di coralli, del Retico Inferiore. Il complesso ha due accessi. Quello superiore è costituito da una stretta apertura (Büs de la Marta) situata in località Ravagnì, che consente la discesa lungo una serie di pozzi verticali, con un dislivello complessivo di 60 metri circa. L’ingresso inferiore, ubicato nel parco sovrastante la provinciale per la valle Brembana, offre in alternativa una comoda via di accesso alle grotte, lungo una galleria artificiale, scavata nella roccia, lunga 73 metri, con andamento sinuoso e in leggera salita fino a raggiungere la grotta più interna. Il complesso delle Grotte delle Meraviglie, pur nella sua modesta estensione, presenta spunti di notevole interesse sia per la comprensione delle vicende geologiche legate alla formazione della cavità, sia per i fenomeni carsici che vi sono riccamente rappresentati. Le grotte devono la loro fama alla generosità e alla tenacia di Ermenegildo Zanchi che ne fece una delle prime grotte turistiche d’Italia nel 1939.

Prenotazione sul sito grottedellemeraviglie.com. Durante queste giornate l’orario delle escursioni è dalle 14,30 alle 17,00 secondo i turni prestabiliti.
La visita alle grotte richiede circa 45 minuti.

Per prenotazione di altre date per gruppi o scuole Telefonare al 366‐4541598 (ore serali) oppure scrivere via e-mail a: giovanni@grottedellemeraviglie.com

Si raccomanda abbigliamento sportivo e scarpe antiscivolo. Temperatura interna alle grotte 12°C.

 
Con le Grotte delle meraviglie i turisti si possono affacciare al mondo geologico visitando un capolavoro della natura a pochi chilometri da Bergamo a Zogno in Valle Brembana.


01 agosto 2024

Visite alle Grotte del Sogno

San Pellegrino Terme
Visite guidate presso le Grotte del Sogno di San Pellegrino Terme, in località Vetta.
Le Grotte del Sogno sono state le prime Grotte valorizzate turisticamente della Lombardia. Durante le visite è possibile ammirare innumerevoli esemplari di sagome scultoree e di concrezioni dai colori e forme singolari, oltre che di stalattiti e stalagmiti, formatesi con il passare dei secoli.

Consulta il sito www.road470.com per scoprire le aperture e per prenotare.

E' obbligatoria la prenotazione.

Per info:
470road@gmail.com | 034521020

In caso di forte maltempo l'apertura delle grotte viene sospesa.

11 agosto 2024

Visita alle Grotte delle Meraviglie

Zogno
Il complesso delle Grotte delle Meraviglie si apre entro il bancone calcareo di color grigio chiaro che sovrasta la provinciale per la valle Brembana in prossimità della galleria di Zogno. La formazione geologica è quella denominata “Calcare di Zù” ricca di coralli, del Retico Inferiore. Il complesso ha due accessi. Quello superiore è costituito da una stretta apertura (Büs de la Marta) situata in località Ravagnì, che consente la discesa lungo una serie di pozzi verticali, con un dislivello complessivo di 60 metri circa. L’ingresso inferiore, ubicato nel parco sovrastante la provinciale per la valle Brembana, offre in alternativa una comoda via di accesso alle grotte, lungo una galleria artificiale, scavata nella roccia, lunga 73 metri, con andamento sinuoso e in leggera salita fino a raggiungere la grotta più interna. Il complesso delle Grotte delle Meraviglie, pur nella sua modesta estensione, presenta spunti di notevole interesse sia per la comprensione delle vicende geologiche legate alla formazione della cavità, sia per i fenomeni carsici che vi sono riccamente rappresentati. Le grotte devono la loro fama alla generosità e alla tenacia di Ermenegildo Zanchi che ne fece una delle prime grotte turistiche d’Italia nel 1939.

Prenotazione sul sito grottedellemeraviglie.com. Durante queste giornate l’orario delle escursioni è dalle 14,30 alle 17,00 secondo i turni prestabiliti.
La visita alle grotte richiede circa 45 minuti.

Per prenotazione di altre date per gruppi o scuole Telefonare al 366‐4541598 (ore serali) oppure scrivere via e-mail a: giovanni@grottedellemeraviglie.com

Si raccomanda abbigliamento sportivo e scarpe antiscivolo. Temperatura interna alle grotte 12°C.

 
Con le Grotte delle meraviglie i turisti si possono affacciare al mondo geologico visitando un capolavoro della natura a pochi chilometri da Bergamo a Zogno in Valle Brembana.


14 agosto 2024

Visita alle Grotte delle Meraviglie

Zogno
Il complesso delle Grotte delle Meraviglie si apre entro il bancone calcareo di color grigio chiaro che sovrasta la provinciale per la valle Brembana in prossimità della galleria di Zogno. La formazione geologica è quella denominata “Calcare di Zù” ricca di coralli, del Retico Inferiore. Il complesso ha due accessi. Quello superiore è costituito da una stretta apertura (Büs de la Marta) situata in località Ravagnì, che consente la discesa lungo una serie di pozzi verticali, con un dislivello complessivo di 60 metri circa. L’ingresso inferiore, ubicato nel parco sovrastante la provinciale per la valle Brembana, offre in alternativa una comoda via di accesso alle grotte, lungo una galleria artificiale, scavata nella roccia, lunga 73 metri, con andamento sinuoso e in leggera salita fino a raggiungere la grotta più interna. Il complesso delle Grotte delle Meraviglie, pur nella sua modesta estensione, presenta spunti di notevole interesse sia per la comprensione delle vicende geologiche legate alla formazione della cavità, sia per i fenomeni carsici che vi sono riccamente rappresentati. Le grotte devono la loro fama alla generosità e alla tenacia di Ermenegildo Zanchi che ne fece una delle prime grotte turistiche d’Italia nel 1939.

Prenotazione sul sito grottedellemeraviglie.com. Durante queste giornate l’orario delle escursioni è dalle 14,30 alle 17,00 secondo i turni prestabiliti.
La visita alle grotte richiede circa 45 minuti.

Per prenotazione di altre date per gruppi o scuole Telefonare al 366‐4541598 (ore serali) oppure scrivere via e-mail a: giovanni@grottedellemeraviglie.com

Si raccomanda abbigliamento sportivo e scarpe antiscivolo. Temperatura interna alle grotte 12°C.

 
Con le Grotte delle meraviglie i turisti si possono affacciare al mondo geologico visitando un capolavoro della natura a pochi chilometri da Bergamo a Zogno in Valle Brembana.


01 settembre 2024

Visita alle Grotte delle Meraviglie

Zogno
Il complesso delle Grotte delle Meraviglie si apre entro il bancone calcareo di color grigio chiaro che sovrasta la provinciale per la valle Brembana in prossimità della galleria di Zogno. La formazione geologica è quella denominata “Calcare di Zù” ricca di coralli, del Retico Inferiore. Il complesso ha due accessi. Quello superiore è costituito da una stretta apertura (Büs de la Marta) situata in località Ravagnì, che consente la discesa lungo una serie di pozzi verticali, con un dislivello complessivo di 60 metri circa. L’ingresso inferiore, ubicato nel parco sovrastante la provinciale per la valle Brembana, offre in alternativa una comoda via di accesso alle grotte, lungo una galleria artificiale, scavata nella roccia, lunga 73 metri, con andamento sinuoso e in leggera salita fino a raggiungere la grotta più interna. Il complesso delle Grotte delle Meraviglie, pur nella sua modesta estensione, presenta spunti di notevole interesse sia per la comprensione delle vicende geologiche legate alla formazione della cavità, sia per i fenomeni carsici che vi sono riccamente rappresentati. Le grotte devono la loro fama alla generosità e alla tenacia di Ermenegildo Zanchi che ne fece una delle prime grotte turistiche d’Italia nel 1939.

Prenotazione sul sito grottedellemeraviglie.com. Durante queste giornate l’orario delle escursioni è dalle 14,30 alle 17,00 secondo i turni prestabiliti.
La visita alle grotte richiede circa 45 minuti.

Per prenotazione di altre date per gruppi o scuole Telefonare al 366‐4541598 (ore serali) oppure scrivere via e-mail a: giovanni@grottedellemeraviglie.com

Si raccomanda abbigliamento sportivo e scarpe antiscivolo. Temperatura interna alle grotte 12°C.

 
Con le Grotte delle meraviglie i turisti si possono affacciare al mondo geologico visitando un capolavoro della natura a pochi chilometri da Bergamo a Zogno in Valle Brembana.


15 settembre 2024

Visita alle Grotte delle Meraviglie

Zogno
Il complesso delle Grotte delle Meraviglie si apre entro il bancone calcareo di color grigio chiaro che sovrasta la provinciale per la valle Brembana in prossimità della galleria di Zogno. La formazione geologica è quella denominata “Calcare di Zù” ricca di coralli, del Retico Inferiore. Il complesso ha due accessi. Quello superiore è costituito da una stretta apertura (Büs de la Marta) situata in località Ravagnì, che consente la discesa lungo una serie di pozzi verticali, con un dislivello complessivo di 60 metri circa. L’ingresso inferiore, ubicato nel parco sovrastante la provinciale per la valle Brembana, offre in alternativa una comoda via di accesso alle grotte, lungo una galleria artificiale, scavata nella roccia, lunga 73 metri, con andamento sinuoso e in leggera salita fino a raggiungere la grotta più interna. Il complesso delle Grotte delle Meraviglie, pur nella sua modesta estensione, presenta spunti di notevole interesse sia per la comprensione delle vicende geologiche legate alla formazione della cavità, sia per i fenomeni carsici che vi sono riccamente rappresentati. Le grotte devono la loro fama alla generosità e alla tenacia di Ermenegildo Zanchi che ne fece una delle prime grotte turistiche d’Italia nel 1939.

Prenotazione sul sito grottedellemeraviglie.com. Durante queste giornate l’orario delle escursioni è dalle 14,30 alle 17,00 secondo i turni prestabiliti.
La visita alle grotte richiede circa 45 minuti.

Per prenotazione di altre date per gruppi o scuole Telefonare al 366‐4541598 (ore serali) oppure scrivere via e-mail a: giovanni@grottedellemeraviglie.com

Si raccomanda abbigliamento sportivo e scarpe antiscivolo. Temperatura interna alle grotte 12°C.

 
Con le Grotte delle meraviglie i turisti si possono affacciare al mondo geologico visitando un capolavoro della natura a pochi chilometri da Bergamo a Zogno in Valle Brembana.